Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
17-01-2019

Prima Industrie, Prezzo 21,5

Titolo che si è dimezzato l'anno scorso nonostante i numeri di profittabilità e fatturato continuassero a crescere. Pesa senz'altro il deflusso dai Pir, che ora sembra vengano rilanciati dal Governo (ma sarebbe meglio si occupassero di mettere a posto le bnche perchè a queste aziende imprestino soldi, invece che portare risparmiatori ignari verso investimenti in piccole aziende, questa ottima ma nei Pir sono finite un sacco di schifezze, per scaricare debito dalle banche.
Prima industrie vende a dieci volte gli utili ha settanta milioni circa di debito contro centociqunta di Mezzi propri, ha una tecnologia che nessuno ha al mondo nella stampa 3d su metallo ed è fermamente nelle mani dei fondatori.
Vedremo ancoea cadute sul listino quando le banche dovranno iniziare ad adattarsi alle nuove regole BCE, ma qui, tenendo questa azienda magari per uno o o due anni, è difficie sbagliarsi.
 


Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

19-04-2019
Fuori dl nostro portafoglio America dopo il risultati. Miglior risultato di sempre per il nostro sito sugli Stati Unit (+50% da inizio anno)
19-04-2019
Nonostante il recente rialzo del 50%, la società proprietaria dei marchi Jaguar e Rover vende a meno di quattro volte gli utili
18-04-2019
Cina che torna a crescere a ritmi superiori alle previsioni. Unico paese al mondo dove le reti ferroviarie sono sostituto perfetto agli aereoporti
17-04-2019
L'azienda valutata ai prezzi di ieri come se la squadra dovesse vincere le prossime dieci Coppe, non solo questa gli scudetti non portano abbastanza cassa
04-04-2019
Titolo oggetto delle nostre selezioni e di copertura nei nostri webinar, Con la folle decisione nel decreto crescita di rendere obbligatorio l'investimento in piccole medie imprese, i fondi di investimento diventano sempre più lunga mano del governo, meglio scegliere titoli