Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
17-01-2019

Prima Industrie, Prezzo 21,5

Titolo che si è dimezzato l'anno scorso nonostante i numeri di profittabilità e fatturato continuassero a crescere. Pesa senz'altro il deflusso dai Pir, che ora sembra vengano rilanciati dal Governo (ma sarebbe meglio si occupassero di mettere a posto le bnche perchè a queste aziende imprestino soldi, invece che portare risparmiatori ignari verso investimenti in piccole aziende, questa ottima ma nei Pir sono finite un sacco di schifezze, per scaricare debito dalle banche.
Prima industrie vende a dieci volte gli utili ha settanta milioni circa di debito contro centociqunta di Mezzi propri, ha una tecnologia che nessuno ha al mondo nella stampa 3d su metallo ed è fermamente nelle mani dei fondatori.
Vedremo ancoea cadute sul listino quando le banche dovranno iniziare ad adattarsi alle nuove regole BCE, ma qui, tenendo questa azienda magari per uno o o due anni, è difficie sbagliarsi.
 


Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

27-06-2019
Il calo della domanda è ritenuto temporaneo e la posizione finanziaria netta rimane positiva
07-06-2019
In Europa, negli Stati Uniti, in India, grandissime occasioni
21-05-2019
Succederà anche al cambio euro dollaro, da tempo immemore sottovalutato ma i tempi sono spesso diversi da quelli attesi
17-05-2019
La debolezza della sterlina porta la compagnia a valutazioni incredibili
09-05-2019
Una banca che si può guardare, ora più di Intesa, le dismissioni consentono aggregazioni con altri istituti (non Commerzbank) Nei giorni scorsi scrivevamo come gli operatori del risparmio gestito avessero raggiunto valutazioni insostenibili