Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
04-02-2019

Bristol Myers - Cellgene, Sempre Meno Piccole Aziende

L'industria farmaceutica italiana non è quasi più italiana (Dompè. Rottafarm, Giuliani, Recordati dopo la morte di Giovanni Recordati, unica grande eccezione Diasorin) e gli Italiani trovano postti di rilievo in grandi gruppi stanieri. Dopo il figlio di Andreotti oggi alla guida di Bristol Myeres c'è un altro italiano, Caforio. Il gruppo ha spinto molto nel settore delle malattie rare, dove i farmaci vanno in autorizzzione velocemente, hanno un costo unitario alto ma una platea di potenzial pazienti limitati.
La porposta di acquisto di Cellgene, che ha un farmaco oncologico per i  tumori liquidi riporterebbe Bristol Myers sui farmaci ad alte vendite.
Come riporta il FT nel fine settimana scorsa, la transazione genererebbe un miliardo di dollari di commissioni per le banche di investmento.
Qualche hanno fa mi occupai per breve tempo della ristrutturazione Finanziaria di un piccolo gruppo faramceutico e ricordo di avere incontrato diversi direttori scentifici dei vari gruppi multinazionali. Piuttosto che comprare una molecola in fase di sviluppo embrionali, queste società preferiscono, ricche come sono pagare molto gruppi con un portfoglio già consolidato.
Gruppi a capitale italiano, come Intercept, non trovano più potenziali acquirenti perché i suoi farmaci hanno mancato di produrre i tassi di sviluppo sperati.
Il risultato, sempre meno start-up sul mercato.
Bristol Myers dopo la recente caduta in borsa conseguente alla notizia è piuttosto interessante: non vi è più da aspettarsi grandi tassi di sviluppo da questi gruppi ma sono formidabil generatori di cassa a relativamente basso Rischio.
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

12-02-2019
L'ambiente ci sembra sempre più favorevole all'investimento azionario, ancora di più dopo le incertezze degli ultimi giorni
11-02-2019
Molto pretestuose le osservazioni delle varie Associazioni. Se non vi è nulla da nascondere non ha senso rimandare
08-02-2019
Dati di produzione in contrazione anche a dicembre e bund al minimo dal 2016: con la sua campagna elettorale ipocrita la Merkel ha devastato il settore automobilistico, ed è difficile rimediare. Europa continentale area meno interessante in assoluto per l'investimento azionario
06-02-2019
Nel discorso alla nazione propone di schierare tremilaottocento uomini al confine (che costano meno del muro). Non è davvero da escludere che riceva un secondo mandato e l'Italia con la questione Venezuela ne subirebbe le conseguenze
04-02-2019
Maduro ringrazia l'italia per il supporto, motivato dalla dipendenza energetica dalla Russia