Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
16-03-2021

Debito Pubblico Nuovo Record

Contro il dato Pil destagionalizzato 2020 di 1574 miliardi di Pil: rapporto 165% https://www.milanofinanza.it/news/il-debito-pubblico-batte-ogni-record-meno-btp-nei-portafogli-esteri-202103151240089293. Non esiste un tasso di cescita del Pil a cui il debito diventa rimborsabile, per quanto bassi possano essere i tassi debitori; se ci domandiamo perché i ristori arrivano in quantità così limitate , ammesso che arrivino, ricordiamoci che sono tutte misure che colpiscono le prossime geneazioni, a meno di una patrimoniale sopra certi limiti di patimonio mobiliare. Se più del Pil giace in conti corenti quella è la fonte, invece che spingere la gente a investie in azioni. L'altra sarebbe un taglio, possibile, di almeno sessanta miliardi all'anno di spesa pubblica, ma su quello la politica non avrà mai orecchie

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

24-04-2020
Come per il Mes o per i prestiti garantiti dallo stato bisogna prima mettere soldi per riceverne indietro in forma di prestito
16-04-2020
Oramai forse inevitabile, ma i voltafaccia di stampa e politica creano ancora più rabbia nei cittadini; di oggi l'ufficializzazione che i prestiti garantiti al 100% copriranno non più del dieci per cento dei richiedenti o degli aventi diritto
15-04-2020
. Certo la decisione di Trump è politicizzata per scagliarsi contro la Cina, ma l'OMS ha comunque un ruolo completamente marginale nella possibile ricerca di un vaccino e di terapie. Dopo tutto questo entusiasmo in borsa tempo di tionare completamente liquidi
20-03-2020
La proposta di mettere a disposizione di tutti gli stati i cinquecento miliardi del fondo è la cosa più sensata detta fin ora ed è una occasione di rilancio vero per l'Europa
19-03-2020
Settecentocinquanta miliardi di liquidità che tanto le banche non imprestano sosterranno un pò le borse, l'euro e i titoli di stato ma non servono né alle aziende né ai cittadini