Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
30-05-2017

Caso Fini, le False Credenze sulla Insequestrabiltà delle Polizze

Inseuqestrablità e impignorabilità che evidentemente sono state vendute a Fini dal suo consulente finanziario come un modo stagno per blindare denari che invece vengono ora sequestrati su due polizze da un milione. Sono caratteristiche che non tengono a qualsiasi procedimento giudiziario e pertanto non servono  a nulla.
Sulla parte di tassazione sulle rendite finanziarie gli strumenti sono oramai equiparati a qualsiasi altro strumento finanziario mentre in tema successorio sino a un milione di euro vi è esenzione per gli eredi di legittima. Eventuali vantaggi successori riguardano dunque una parte esigua dei risparmiatori e comunque non consentono di ledere le quote di legittima.
Eppure anche nell'ambito dei pir stanno proliferando polizze che vi investono, in questo caso certamente senza alcun vantaggio per il cliente perchè nei Pir non si può investire più di 150mila euro in cinque anni.
Strumenti che fanno molto bene ai consulenti, perchè i costi sono molto difficili da capire (e lo rimarranno anche con la introduzione di Mifid 2), certo non ai risparmiatori.
 
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

21-07-2017
Nell'investire fuori dall'area euro oramai bisogna guardare ad aree dove il rischio di cambio è minimo. In Europa fuori dall'Italia ci limiteremmo ai titoli quotati allo Xetra, di cui al portafoglio Xetra ExtrAdvice
20-07-2017
Conferenza stampa di un burocrate attaccato alla sua sedia
05-07-2017
Che coinciderebbe con un ritracciamento della borsa
05-07-2017
L'approvazione della BCE è subordinata allo smaltimento delle sofferenze di cui Atlante prende solo un pezzo e che si presume verranno sistemate entro la metà del 2018. Questa volta forse il mercato se ne accorto
02-07-2017
Di europeista non c'è niente nel nuovo presidente francese, dopo l'ultimo attacco ai paesi dell'Est sulla norma che prevede che i lavoratori emigrati possano pagare contributi nel loro paese di origine