Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
05-12-2005

Come si valuta un'azienda

Nelle operazioni di acquisto di un'azienda la fissazione del prezzo dipende da molte variabili ma generalmente il modello matematico a cui si fa riferimento è quello del valore attuale netto dei flussi di cassa generati in futuro dall'azienda scontati ad un determinato tasso di sconto (per le definizioni di VAN o valore attuale netto, Cash flow o flusso di cassa e tasso di sconto si rimanda alla sezione glossario).
La base per la valutazione parte quindi dall'Utile netto di impresa cui vengono sommate tutte le componenti di conto economico che non generano movimenti di cassa (gli ammortamenti in particolare). Al Cash flow cosi ottenuto si applica un tasso di crescita normalizzato. Si ipotizza in altre parole che l'azienda sia in grado di mantenere nel tempo quella generazione di flussi di cassa aumentati di una percentuale di crescita annua che dovrebbere essere superiore al rendimento di un titolo di stato (se l'azienda non è in grado di generare utili in crescita ad una percentuale superiore alla Cedola pagata da un titolo di stato, non rimunera il Rischio aggiuntivo che l'investitore sopporta per tale investimento). Tali flussi di cassa normalizzati vengono poi attualizzati ad un tasso di sconto generalmente eguale al rendimento di un titolo di stato più il premio di Rischio che mediamente viene attribuito all'investimento in azioni (storicamente intorno ai 3 punti percentuali; quindi se il tasso di rendimento di un titolo di stato a lunga scadenza è il 4%, il tasso di sconto utilizzato sarà il 7%).
Spesso accade che nel caso di più potenziali acquirenti per un'azienda il prezzo offerto dai vari concorrenti sia sensibilmente diverso. Al di là di diverse stime nelle variabili che compongono il modello, che portano quindi a risultati diversi, la ragione principale di tali discrepanze è dovuta alle stime di maggior utile che l'integrazione con il potenziale acquirente potrebbe consentire di conseguire ( per esempio è probabile che le spese di informatica si riducano sensibilmente perchè sarà incentivato l'utilizzo di un solo sistema informativo).

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Altri articoli da questa sezione

15-04-2019
Bpm colloca una obbligazione richiamabile ogni cinque anni con cedole semestrali delL'8,75%: le banche le emettono quando non riescono a fare aumenti di capitale
10-04-2019
Quando succede vi saranno meno euro in circolazione
08-04-2019
Qualcosa di profondamente irrazionale sta succedendo sui mercati obbligazionari e vedrà correzioni violente: questa la settimana forse decisiva per le sorti delle valute
04-04-2019
Secondo il Financial Time già forse a partire dalla prossima riunione del dieci, la BCE potrebbe annullare la tassa implicita che le banche pagano sui loro depositi presso l'istituto centrale. Poco meno di duecento miliardi di euro già depositati dal sistema bancario, che potrebbero aumentare con questa idea. La carenza di euro in circolazione aumenterebbe molto e dovrebbe senza indugio spingere l'euro al rialzo e scoraggiare le grandi fusioni bancarie
02-04-2019
Molte polemiche sulle previsioni di crescita diffuse da Oc se e Confindustria, ma sono addizioni e sottrazioni, non elucubrazioni