Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
14-12-2017

Consob, Banca d'Italia, Governo, Tutti Contro Tutti

Le strumentalizzazioni infastidiscono da tutte le parti per quanto poco questo governo o quello precedente meritino credito in termini di politica economica e francamente il peso dato alle dichiarazioni di Vegas, fino a qualche giorno fa candidato alla guida del calcio italiano, oggi ci sembra eccessivo: la Consob e oramai la supervisione unica bancaria della Bce accettano che non si parli con chiarezza delle situazioni presenti, ben  più gravi di Banca Etruria, a partire da MPS per cui non ci sono soluzioni possibili. Il Credito Valtellinese dovrebbe fare un aumento di capitale impossibile entro la fine dell'anno eppure il titolo sale nella giornata di giovedì e la stampa tace.

La Bce ha tra i principali azionisti Banca d'Italia che a sua volta ha le grandi banche italiane tra i principali azionisti; tutte le commissioni di borsa, benché dichiarate indipendenti, sono in un modo o nell'altro di nomina politica. Non è questione di donne o uomini ma di meccanismi: Vegas viene da Forza Italia e la scelta del tempo per dire cose che se rilevanti dovevano essere dette subito certo favorisce Berlusconi in vista delle prossime elezioni di marzo. Quello che non funziona, tra le tante altre cose è che il presidente di una commissione di borsa abbia una tessera di partito. Sulla competenza, Vegas è laureato in diritto ecclesiastico, il che spiega perché si pensi possa passare dalla Borsa al calcio con disinvoltura.

Quello che sta succedendo è che a forza di nascondere sotto il tappeto a qualcuno il cerino in mano deve rimanere e nel triste caso nostrano governo, Banca d'Italia e Consob si scagliano a vicenda uno contro l'altro: dalla borsa italiana ora è davvero difficile aspettarsi qualcosa di buono, da quelle europee tanto meno.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

22-10-2018
Terza azienda di rilievo, dopo Guzzini e Versace che se ne va all'estero in poco tempo. In positivo nelle aziende non quotate vi è molto valore in Italia, in negativo lo sviluppo non si fa più in Italia
18-10-2018
Dei giorni scorsi le dichiarazioni dell'amministratore delegato di Psa sul vero livello di inquinamento della auto elettrica; disastroso calo delle vendite in Europa
15-10-2018
Difficile la Prossima Commissione Europea dia supporto ai piani dell'esecutivo italiano
10-10-2018
Proteste per il mantenimento dei livelli occupazionali in una banca tecnicamente fallita e che non ha nessuna possibilità di rilancio con quello che è successo a Genova. Unito agli sgravi a ch investe in Btp e alla rottamazione un segno che nulla è cambiato con questa compagine di governo
01-10-2018
Dl primo ottobre rincari del 7,6% della luce e del 6,1% per la elettricità. Da qui parte delle coperture per la manovra scellerata dell'esecutivo. Che inoltre creano inflazione dunque aumento dei tassi