Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
22-09-2017

Corea del Nord, Probabile Cambio di Tattica (aggiornamento)

 
22 Settembre: sembra un brutto videogame, ma arriva puntuale il cambio di strategia del ditattore che unito alle parole poco sagge di Trump alle Nazioni Unite mettono di fatto le grandi potenze nella sola condizione di negoziare un po' di mance, nessuno pensa seramente di distruggere la Corea del Nord.
Ma sui mercat finanziari gli effetti si fanno sentire e vi è da scommettere che le rserve valutarie della corea del Nord siano impiegate in questi giorni a tentare di sfruttare l'effetto di questi comunicati.
Finchè tra un po' non se ne parlerà più come non si parla più di Siria, visto che la Nato sembra avere deciso che tenersi Assad è l peggiore dei mali.
Mentre Gentiloni chiede accoratamente un intervento in Lbia: là il petrolio è nostro quindi siamo tutti un pò più interessati alla crisi umantaria.
 

 
 
15 Settembre : chiunque stamattina, inclusi noi si sarebbe aspettato un rafforzamento importante dello yen, come avviene ogni volta che vi sono tensioni, nella convinzione quasi sempre risultata corretta nella storia, che i Giapponesi reimpatrino capitali quando le cose si mettono male.
E' successo esattamente il contrario, i grossi operatori hanno voluto mandare un segnale di convinzione, che condividiamo che niente di veramente serio accadrà mai.
Non deve avere fatto piacere ai Nord Creani che ora aumenteranno, almeno mediaticamente, il livello di tensione.
Soprattutto su euro yen siamo a livelli incredibili quando gira sarà una correzione molto violenta.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

20-10-2017
La prospettiva di un nuovo mandato a Abe ha infiammato la borsa e depresso lo yen. Ora il mercato azionario più rischioso
19-10-2017
Non si può dire che manchi coraggio a Puigdemont, che oggi dichiara la volontà di procedere con la dichiarazione di indipendenza, mentre scade il secondo ultimatum di Madrid. Le conseguenze sull'area euro ora possono essere davvero significative, se la Spagna non stacca un assegno subito alla Catalogna
18-10-2017
Scaricato il fedele Visco per motivi preelettorali, anche il prossimo un mero esecutore. Situazione imbarazzante per l'Italia, il governatore non vuole mollare la sedia e non per questioni di indipendenza
18-10-2017
Secondo il Financial Times il programma verrà esteso con quantità più piccole a tutto il 2018, un modo per tentare di contenere l'apprezzamento dell'euro. Così i tassi bund rimarrebbero bassi ma quelli del BTP salirebbero molto.
10-10-2017
Calenda si innalza a difensore dei dipendenti licenziandi, ma il piano di Marcegaglia-Intesa- Mittal l'ha approvatp il governo non qualcun altro.