Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
05-04-2005

Cosa sono le GPM - gestione patrimoni mobiliari

Gestione di Patrimoni Mobiliari = delega alla banca per la gestione personalizzata dei vostri risparmi, attuata di solito tramite un mix di fondi d'investimento, con l'eventuale inserimento di specifici titoli azionari e obbligazionari.

Le gestioni Patrimoniali sono un prodotto di investimento che ormai ha raggiunto uno stadio molto avanzato del proprio ciclo di vita. Nel nostro paese sono presenti da oltre 13/14 anni e hanno conosciuto una notevole evoluzione.

La principale innovazione ha riguardato il progressivo abbassamento della soglia minima di investimento. All’inizio si poteva accedere ad una gestione patrimoniale (GPM) solo attraverso il conferimento di almeno 100/200 milioni di vecchie lire. Ora, nella maggior parte dei casi, sono sufficienti 50 milioni.

Tecnicamente la Gestione Patrimoniale si presenta come un contratto di mandato in virtù del quale la società di gestione acquista e vende valori mobiliari in nome e per conto di un risparmiatore. All’atto dell’accensione del rapporto l’investitore conferisce titoli o liquidità per l’ammontare pattuito.

La struttura di una GPM si compone di un conto corrente e di un deposito titoli che assolvono rispettivamente la funzione di fare transitare la liquidità e di custodire i titoli via via acquistati. Il mandato, ovviamente, non è “in bianco”: sono infatti previste diverse classi di Rischio (dette “profili”) attraverso le quali è possibile stabilire un limite alla percentuale di titoli o fondi azionari che i gestori possono collocare all’interno della gestione.

I costi di una gestione patrimoniale dipendono dalla politica di “pricing” adottata dalla società di gestione. Vi possono essere, analogamente a quanto avviene per i fondi comuni, costi di sottoscrizione che si sopportano “una tantum” contestualmente all’accensione e costi di gestione che si pagano diluiti per tutto il periodo durante il quale il man-dato rimane in piedi.

Il risparmiatore viene informato con cadenza trimestrale dell'andamento del proprio investimento. Questo prodotto di investimento è collocato dalle banche o dalle reti di promotori finanziari. Diverse SIM e banche hanno creato apposite società (SGR, società di gestione del risparmio) per la gestione dei patri-moni mobiliari. La novità più recente riguarda la possibilità, offerta da alcune SIM, di sottoscrivere le gestioni patrimoniali facenti capo a importanti società estere.

a cura di Deutsche Bank


Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Altri articoli da questa sezione

15-04-2019
Bpm colloca una obbligazione richiamabile ogni cinque anni con cedole semestrali delL'8,75%: le banche le emettono quando non riescono a fare aumenti di capitale
10-04-2019
Quando succede vi saranno meno euro in circolazione
08-04-2019
Qualcosa di profondamente irrazionale sta succedendo sui mercati obbligazionari e vedrà correzioni violente: questa la settimana forse decisiva per le sorti delle valute
04-04-2019
Secondo il Financial Time già forse a partire dalla prossima riunione del dieci, la BCE potrebbe annullare la tassa implicita che le banche pagano sui loro depositi presso l'istituto centrale. Poco meno di duecento miliardi di euro già depositati dal sistema bancario, che potrebbero aumentare con questa idea. La carenza di euro in circolazione aumenterebbe molto e dovrebbe senza indugio spingere l'euro al rialzo e scoraggiare le grandi fusioni bancarie
02-04-2019
Molte polemiche sulle previsioni di crescita diffuse da Oc se e Confindustria, ma sono addizioni e sottrazioni, non elucubrazioni