Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
06-06-2017

Dati Istat, Impossibili da Verificare, Difficili da Credere

Sarà un caso ma quando le cose si mettono male l'Istat pubblica sempre dati di Pil o di occupazione migliori delle attese, che probabilmente verranno utilizzati in proiezione per negoziare la manovra di ottobre con la UE.

Queste statistiche sono facili da smontare, come potemmo fare alcuni mesi fa, quando riguardano la produzione industriale se, come in quel caso, i dati  cozzano con quelli di consumi elettrici necessari a far andare le macchine: la Cina ha una lunga tradizione di queste evidenti contraddizioni.

L'Istat in quel caso raccontava bugie, forse qui sarà in buona fede. Ora infatti sono i consumi e i servizi apparentemente a crescere e qui bisogna davvero fare un atto di fede, nessuna possibilità di verificarli contro dati certi.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

20-10-2017
La prospettiva di un nuovo mandato a Abe ha infiammato la borsa e depresso lo yen. Ora il mercato azionario più rischioso
19-10-2017
Non si può dire che manchi coraggio a Puigdemont, che oggi dichiara la volontà di procedere con la dichiarazione di indipendenza, mentre scade il secondo ultimatum di Madrid. Le conseguenze sull'area euro ora possono essere davvero significative, se la Spagna non stacca un assegno subito alla Catalogna
18-10-2017
Scaricato il fedele Visco per motivi preelettorali, anche il prossimo un mero esecutore. Situazione imbarazzante per l'Italia, il governatore non vuole mollare la sedia e non per questioni di indipendenza
18-10-2017
Secondo il Financial Times il programma verrà esteso con quantità più piccole a tutto il 2018, un modo per tentare di contenere l'apprezzamento dell'euro. Così i tassi bund rimarrebbero bassi ma quelli del BTP salirebbero molto.
10-10-2017
Calenda si innalza a difensore dei dipendenti licenziandi, ma il piano di Marcegaglia-Intesa- Mittal l'ha approvatp il governo non qualcun altro.