Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
03-07-2018

Decreto Dignità, Qualche Buona Idea

Un po' di demagogia ma qualche idea concreta: la penale per le aziende che delocalizzano dopo avere ricevuto aiuti non ci farà certo ridare i soldi della Fiat ma impedirà per esempio a Farinetti di portare altre produzioni (oltre ai pastifici) all'estero se i suoi conti in Italia lo obbligheranno, come è possibile a ricorrere alal cassa integrazione.
 
Sulla ludopatia la parte più ipocrita, perché consci dell'importanza delle bische pubbliche per le casse dello stato, quelle vengono sostanzialmente escluse dalla gogna.
 
Sui contratti a termine, la riduzione a dodici mesi di quelli non a tempo indeterminato  con penale su un rinnovo a massimo ventiquattro mesi causa certo com sostiene Boccia qualche rigidità in più per le aziende e non crea posti di lavoro. Ma obbliga gli imprenditori a comportamenti più responsabili e soprattutto a vedere l'ingresso di una nuova risorsa come un investimento più a lungo termine.
 
Gli effetti di redistribuzione del reddito di qusti provvedimenti sono a lungo termine, si potranno vedere i primi risultati forse tra tre o quattro anni, ma è un raro sempio di pianificazione a lungo periodo, magari in parte criticabile, che intraprende la politica nostrana da parecchio tempo.
 
Ottimo infine l'aspetto di semplificazione fiscale con un solo invio all'anno: non è certo un incentivo all'evasione, il fisco non ha alcuna possibilità di incrociare l'enorme mole di dati che arriva sulla base delle attuali comunicazioni.
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

20-03-2019
L'attacco alla fusione Deutsche Commerzbank e alla valutazione a mercato dei titoli di stato un modo sicuro per trovare i Tedeschi contrari alle nostre aggregazioni.
11-03-2019
Weber, candidato alla successione di Juncker, dopo la Bundesbank e la presidenza di UBS. Sinché non si impedisce a funzionari pubblici di entrare nelle banche e viceversa con i banchieri, il sistema finanziario non funzionerà mai correttamente
08-03-2019
La decisione della Fed di rilasciare i requisiti patrimoniali delle banche sembra contrastare con il livello di debito di alcuni gruppi industriali, come Inbev: ma sono operazioni del passato, ora le aziende giocano con i prezzi di borsa per finanziarsi
07-03-2019
Alla base la preoccupazione che i Cinesi, sfruttando lo scioglimento dei ghiacci, taglino le vie del commercio più a nord
07-03-2019
Ai massimi storici, in barba ai dazi e a una ripresa delle esportazioni, dalla grande crisi, superiore a quella delle importazioni. Draghi se non vuol far arrabbiare troppo gli Americani già imbufaliti con l'Italia per l'apertura anarchica alla via del commercio cinese, non può mandare grandi segnali di ulteriore espansione nella politica monetaria