Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
16-11-2017

Enav e Eni, con Questo Giro Finiscono le "Privatizzazioni"

Il Tesoro rimarrà con quote di Enav del tre per cento e di Eni dell'uno https://it.reuters.com/article/topNews/idITKBN1DG0TD-OITTP dopodichè il giochetto che consente di ridurre falsamente lo stock di debito pubblico, in settimana ai nuovi massimi, sarà finito. Nello statuto d Cdp è previsto non si comprino partecipazioni in società in perdita e le fondazioni bancarie hanno fatto sapere di non essere disposte a vedere la Cassa, cui sono state forzate a partecipare, farsi carico del grande piano di dismissioni pensato da Renzi, che si tratti o meno di  società in utile.
Quello che si dimentica sempre di evidenziare è che CdP è la società prodotto di Poste Italiane; che dunque queste "privatizzazioni" false le finanzia con i soldi di Banco Posta.
Rendendo il suo bilancio sempre meno liquido, Poste oggi non è meno rischiosa di una banca.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

15-04-2019
Bpm colloca una obbligazione richiamabile ogni cinque anni con cedole semestrali delL'8,75%: le banche le emettono quando non riescono a fare aumenti di capitale
10-04-2019
Quando succede vi saranno meno euro in circolazione
08-04-2019
Qualcosa di profondamente irrazionale sta succedendo sui mercati obbligazionari e vedrà correzioni violente: questa la settimana forse decisiva per le sorti delle valute
04-04-2019
Secondo il Financial Time già forse a partire dalla prossima riunione del dieci, la BCE potrebbe annullare la tassa implicita che le banche pagano sui loro depositi presso l'istituto centrale. Poco meno di duecento miliardi di euro già depositati dal sistema bancario, che potrebbero aumentare con questa idea. La carenza di euro in circolazione aumenterebbe molto e dovrebbe senza indugio spingere l'euro al rialzo e scoraggiare le grandi fusioni bancarie
02-04-2019
Molte polemiche sulle previsioni di crescita diffuse da Oc se e Confindustria, ma sono addizioni e sottrazioni, non elucubrazioni