Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
07-06-2017

Ilva, Altro che Accordi di Parigi

Lo avevamo ipotizzato nei giorni scorsi ma così è davvero molto sporca. Marcegaglia fa sostanzialmente da prestanome perchè Intesa non avrebbe potuto partecipare all'asta diretatmente, senza tirare fuori un euro. Il tutto per un piano che sulle ipotesi di produzione ventilate mette Arcelor-Mittal a serio Rischio di essere bloccata per posizione dominante dall'Antirust. Il paese è in mano alle banche che dettano le condizioni alla politica. E il piano non ha nessuna possibilità di essere compatibile con l'accordo di Parigi di cui tutti si riempono la bocca in questi giorni.
Ne' governo n' tantomeno opposizioni fiatano, tutti occupati al voto di una proposta di legge elettorale che consentirà alle prime tre forze di spartirsi i voti dei partitini.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

16-12-2017
Esce nella sua versione finale ieri sera una riforma che ritenevamo impossibile passasse. La tassa sulle liquidità detenute all'estero dalle imprese, in molti casi inapplicabile in base ai trattati internazionali, renderà l'economia americana meno internazionale. In un paese povero di materie prime del futuro vuol dire consegnarsi in mano cinesi. Qualche idea di investimento nella newsletter di oggi
14-12-2017
E'quando gl interessi della politica e delle istituzioni di nomina politica confliggono che l'economia diventa ingestibile. A breve presumibile che il conflitto si estenda a larga parte dell'area euro con Bce e nuovo governo tedesco in aperto conflitto
14-12-2017
Cade il divieto per i fornitori di favorire certi canali. Cade anche il divieto per regolarne i costi come se si trattasse di un servizio di pubblica utilità. La rete è un villaggio globale, se cade l'imparzialità negli Stati Uniti cade anche in Europa
08-12-2017
Da dicembre cambiano le norme antiriciclaggio in Europa e in Italia non vi è più obbligo di tracciare le transazioni sopra i quindicimila euro. Inutili i tentativi dei banchieri centrali se le norme favoriscono le transazioni sporche
07-12-2017
"Estremamente soddisfatto" l'amministratore delegato. Equita da sola dovrebbe coprire centoventi milioni