Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
07-06-2017

Ilva, Altro che Accordi di Parigi

Lo avevamo ipotizzato nei giorni scorsi ma così è davvero molto sporca. Marcegaglia fa sostanzialmente da prestanome perchè Intesa non avrebbe potuto partecipare all'asta diretatmente, senza tirare fuori un euro. Il tutto per un piano che sulle ipotesi di produzione ventilate mette Arcelor-Mittal a serio Rischio di essere bloccata per posizione dominante dall'Antirust. Il paese è in mano alle banche che dettano le condizioni alla politica. E il piano non ha nessuna possibilità di essere compatibile con l'accordo di Parigi di cui tutti si riempono la bocca in questi giorni.
Ne' governo n' tantomeno opposizioni fiatano, tutti occupati al voto di una proposta di legge elettorale che consentirà alle prime tre forze di spartirsi i voti dei partitini.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

15-06-2017
Dovrebbe Salvare l'Europa Secondo l'Economist , Intanto Blocca le Acquisizioni in Francia
06-06-2017
Mesi fa indicammo come la crescita della produzione industriale dichiarata non era compatibile con i dati di consumi elettrici. Ora la crescita del Pil "migliore delle attese" attribuita a consumi e servizi
06-06-2017
Draghi giovedì rassicurerà sulla estensione delle manovre monetarie e indebolirà con ogni probabilità l'euro, ma l'Italia ora se la deve vedere da sola. Pessima decisione sull'Ilva che getta discredito sulle politiche economiche del paese
01-06-2017
Padoan chiede di ridurre gli aggiustamenti allo 0,3 del Pil, per evitare le clausole di salvaguardia; dieci miliardi in meno di quanto richiesto da Bruxelles. Mentre su MPS l"accordo preliminare" annunciato oggi non prevede ancora il via libera della BCE: sei mesi di "approfondimento" per un comunicato qui allegato degno del marchese del Grillo
31-05-2017
Secondo il governatore in uscita solo venti miliardi quelli che le banche dovrebbero dismettere.