Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
01-12-2017

Inflazione, Non Arriverà Mai

Le ultime letture per l'Inflazione, sono inferiori alle aspettative in area euro (1,4%) in linea negl Stati Uniti (1,6%) più basse in Giappone (0,2%).

La sensazione è che la Fed intervenga pesantemente non già sul mercato dei cambi, impossibile da controllare direttamente per le sue dimensioni enormi (più o meno cento volte il Pil del globo), ma con acquisti sulla parte lunga della curva dei tassi, ora ild ecennale è al 2,4%.

Se è come immaginiamo, la Fed cerca di contenere i tassi a lunga per evitare che all'eventuale approvazione di una riforma fiscale, al senato una larga frangia discute per un'applicazione ridotta e più compatibile con le esigenze di bilancio pubblico, corrisponda un'impennata del decennale sopra al tre per cento, che con ogni probabilità porrebbe fine al ciclo di rialzi di borsa (larga aprte delle politiche monetarie favoriscono più la borsa che l'economia reale).

E pur con questa operazione i tassi sul decennale americano sono molto più alti che in Italia, il che è completamente illogico data la differente qualità di credito. Va notato che da noi il dato di Inflazione comprende il prezzo di cibo e materie prime, entrambe in forte salita durante l'ultimo anno: al netto di queste componenti il differenziale di Inflazione è ancora più marcatamente a favore degli Stati Uniti dove c'è vera ripresa della domanda.

Le banche centrali proprio non si parlano tra loro e sembrano ignorare che l'affermazione delle cripto-valute dipende proprio dalla loro mancanza di coordinamento e dall'asservimento a criteri politici. Regolare quel mercato è impossible, bisogna solo attendere che qualcosa vada veramente storto (una transazione di denaro sospetto, un crollo del 50% di Bitcoin o Ethereum). Quando i loro prezzi imploderanno si saranno create le condizioni per un fortissimo rialzo del dollaro, che oggi nessuno sembra più considerare moneta d riferimento.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

28-09-2018
Dollaro che si rafforza sull'idea che la possibile mancata elezione di Kavanaugh porti ad una vittoria dei Democratici a metà mandato
12-09-2018
Portafoglio di titoli di stato al massimo storico nei bilanci delle banche, proposte tedesche per regole più stringenti sui deficit statali, moltissimi italiani hanno in portafoglio queste bombe a orologeria ma in pochi vogliono rendersene conto: renderanno sempre meno di un titolo di stato e se i tassi salgono perderanno molto
06-07-2018
Fed che eri sera conferma l piena occupazione e dati del mercato del lavoro oggi. Obiettivo dell'amministrazione americana aumentare il tasso di partecipazione, in vista delle elezioni di metà mandato
03-07-2018
Tra le misure adottate finora da questo governo questa è la più sostenibile e soprattutto a costo zero, Qualche rigidità in più per le aziende ma a premio di una maggiore equità sociale
23-05-2018
Tempo fa prevedendo un aumento dei tassi sul BTP utilizzammo degli ETF short a leva, scelta che non faremo mai più. Chi va scoperto può solo farlo con titoli individuali