Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
17-05-2018

Ma Non Si Stava Meglio Quando Si Stava Peggio

La scelta non è banale perchè oggi l'Italia si trova a scegliere tra raffinati bizantini e meno raffinati schiacciasassi, ma la tentazione di molti, il vantaggio di parlare con molte persone è ottenere un campione del generale sentire, è di pensare "quanto mai ci siamo imbarcati nel cambiamento". Per anni si è nascosto sotto le coperte, ora però far emergere tutto insieme non è possibile, bisogna trovare un equilibrio.

Un punto molto interessante del contratto d governo è l'analisi  sul Monte dei Paschi che oggi soffre in borsa sulla richiesta lecita del formando governo di non tirare ancora alla lunga.

Altro punto interessante è quello di domandarsi seriamente se fare acciaio sia logico in Italia. A fine giugno scade l'impegno all'investimento di Arcelor-Mittal, operazione pessima, voluta dall'attuale governo per fare un favore a Banca Intesa. Fare acciaio in Italia non ha nessun senso, mentre i soldi sequestrati a Riva potrebbero essere usati per essere riconvertiti ad attività più sostenibili. Almeno nel contratto di governo se ne parla, mentre oggi muore un operaio sugli impianti.

Poi le promesse elettorali, quelle delle due forze politiche che potrebbero andare al governo non erano sostenibili, ma neanche quelle di tutte le altre forze politiche.

Mettere pressione in ambto europeo ha senso perché se l'Italia si mette di traverso su alcuni meccanismi inaccettabili può accelerare un processo per il futuro di maggiore riflessione. Ma quello che chiede oggi il governo che si forma è di cancellare centinaia di miliardi di debiti dell'Italia e quello la Germania non lo accetterà mai. E non è neanche giusto.

Ora occorreebbe che il Presidente della Repubblica vagliasse davvero il programma di governo per salvare alcuni punti buoni, ma non fare promesse irrealizzabili; nel frattempo lavorando alla legge elettorale, se si vuole che la gente non pensi che si stava meglio quando si stava peggio. Conflitto di interese, giustizia, Ilva, Mps, sono cose concrete, le altre sono cose che forse si potranno fare quando l'Italia avrà dimostrato per anni di tagliare la spesa.
 
 
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

18-10-2018
Dei giorni scorsi le dichiarazioni dell'amministratore delegato di Psa sul vero livello di inquinamento della auto elettrica; disastroso calo delle vendite in Europa
15-10-2018
Difficile la Prossima Commissione Europea dia supporto ai piani dell'esecutivo italiano
10-10-2018
Proteste per il mantenimento dei livelli occupazionali in una banca tecnicamente fallita e che non ha nessuna possibilità di rilancio con quello che è successo a Genova. Unito agli sgravi a ch investe in Btp e alla rottamazione un segno che nulla è cambiato con questa compagine di governo
01-10-2018
Dl primo ottobre rincari del 7,6% della luce e del 6,1% per la elettricità. Da qui parte delle coperture per la manovra scellerata dell'esecutivo. Che inoltre creano inflazione dunque aumento dei tassi
18-09-2018
Nessun dazio sui prodotti elettronici, in un gran favore ad Apple, dazi al 10% e non al 25% e porta aperta al presidente cinese per un accordo questo fine settimana al G20