Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
17-05-2018

Ma Non Si Stava Meglio Quando Si Stava Peggio

La scelta non è banale perchè oggi l'Italia si trova a scegliere tra raffinati bizantini e meno raffinati schiacciasassi, ma la tentazione di molti, il vantaggio di parlare con molte persone è ottenere un campione del generale sentire, è di pensare "quanto mai ci siamo imbarcati nel cambiamento". Per anni si è nascosto sotto le coperte, ora però far emergere tutto insieme non è possibile, bisogna trovare un equilibrio.

Un punto molto interessante del contratto d governo è l'analisi  sul Monte dei Paschi che oggi soffre in borsa sulla richiesta lecita del formando governo di non tirare ancora alla lunga.

Altro punto interessante è quello di domandarsi seriamente se fare acciaio sia logico in Italia. A fine giugno scade l'impegno all'investimento di Arcelor-Mittal, operazione pessima, voluta dall'attuale governo per fare un favore a Banca Intesa. Fare acciaio in Italia non ha nessun senso, mentre i soldi sequestrati a Riva potrebbero essere usati per essere riconvertiti ad attività più sostenibili. Almeno nel contratto di governo se ne parla, mentre oggi muore un operaio sugli impianti.

Poi le promesse elettorali, quelle delle due forze politiche che potrebbero andare al governo non erano sostenibili, ma neanche quelle di tutte le altre forze politiche.

Mettere pressione in ambto europeo ha senso perché se l'Italia si mette di traverso su alcuni meccanismi inaccettabili può accelerare un processo per il futuro di maggiore riflessione. Ma quello che chiede oggi il governo che si forma è di cancellare centinaia di miliardi di debiti dell'Italia e quello la Germania non lo accetterà mai. E non è neanche giusto.

Ora occorreebbe che il Presidente della Repubblica vagliasse davvero il programma di governo per salvare alcuni punti buoni, ma non fare promesse irrealizzabili; nel frattempo lavorando alla legge elettorale, se si vuole che la gente non pensi che si stava meglio quando si stava peggio. Conflitto di interese, giustizia, Ilva, Mps, sono cose concrete, le altre sono cose che forse si potranno fare quando l'Italia avrà dimostrato per anni di tagliare la spesa.
 
 
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

16-01-2019
Il piano della May. rigettato ieri era uno zuccherino per la Commissione Europea. Ancora presto per comprare in Gran Bretagna, occorre attendere la decisione sull'articolo 50
14-01-2019
La politica dei dazi sta ottenendo i peggiori effetti possibili per il commercio mondiale
08-01-2019
Solo due giorni fa la stampa titolava che i Malacalza erano pronti all'aumento. Ora prima garanzia, poi (inevitabile) ricapitalizzazione con soldi dei contribuenti.
04-01-2019
Imbianchini, Fisioterapisti, Idraulici, Meccanici, alcune delle categorie con cui ho avuto a che fare dall'inizio dell'anno. O senza fattura o niente prestazione
19-12-2018
Su una cosa Salvini e Di Maio avevano ragione: anche in Europa, pur di non perdere la poltrona più interesse ad accordi di facciata che a costruire una vera Unione: la Legge di Bilancio se approvata nella versione che pare Bruxelles accetti, condanna l'Italia a anni di pesante recessione.