Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
22-10-2013

Occupazione Americana, la Fed In un Vicolo Senza Uscita

I dati di settembre che saranno pubblicati oggi sono quelli di settembre quindi non risentono ancora del blocco delle amminisitrazioni. Dovrebbe quindi essere confermato un tasso di disoccupazione stabile o in discesa, intorno al 7,3% accompagnato però da un basso tasso di partecipazione e da una forte componente di lavoro temporaneo sopratutto nei servizi: è un'agenzia di lavoro interinale il secondo più grande datore di lavoro privato negli Dtati uniti, dopo Wal Mart.
Con la psicologia di mercato che sembra oramai consolidata, se i dati saranno migliori del previsto si avrà probabilmente un moderato rafforzamento del dollaro e delle borse: poi però il mercato inizierà a "ragionare" sul fatto che i dati di ottobre saranno peggiori per via del blocco, quindi sposterà ancora in avanti le previsioni per un intervento della Fed, il che avrà l'effetto di un indebolimento del dollaro comunque accompagnato a borse in salita. A maggior ragione se i dati sono migliori. La Fed è nella condizione di dover scegliere se rimettere in moto l'economia reale, affrontando il problema di una politica monetaria che oramai giustifica e favorisce una politica fiscale inesistente, o contunuare a drogare i mercati: continuerà a scegliere la seconda via, sino a che le borse, per una ragione probabilmente non prevedibile, decideranno che il Rischio di quotazioni gonfiate non è più accettabile.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

15-04-2019
Bpm colloca una obbligazione richiamabile ogni cinque anni con cedole semestrali delL'8,75%: le banche le emettono quando non riescono a fare aumenti di capitale
10-04-2019
Quando succede vi saranno meno euro in circolazione
08-04-2019
Qualcosa di profondamente irrazionale sta succedendo sui mercati obbligazionari e vedrà correzioni violente: questa la settimana forse decisiva per le sorti delle valute
04-04-2019
Secondo il Financial Time già forse a partire dalla prossima riunione del dieci, la BCE potrebbe annullare la tassa implicita che le banche pagano sui loro depositi presso l'istituto centrale. Poco meno di duecento miliardi di euro già depositati dal sistema bancario, che potrebbero aumentare con questa idea. La carenza di euro in circolazione aumenterebbe molto e dovrebbe senza indugio spingere l'euro al rialzo e scoraggiare le grandi fusioni bancarie
02-04-2019
Molte polemiche sulle previsioni di crescita diffuse da Oc se e Confindustria, ma sono addizioni e sottrazioni, non elucubrazioni