Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
21-08-2018

Statalizzazioni, Impossibili

Frena la Lega sulla statalizzazione di Autostrade, non foss'altro perché lo stesso Salvini ammette ieri che a suo tempo votò a favore delle concessioni autostradali al gruppo Benetton.
In Gran Bretagna, le privatizzazioni sono state un gran successo, da noi spesso un modo per pagare stecche ai politici.
E'curioso che nessuno in questo frangente parli di Telecom, che sprofonda sotto una valanga di debiti nonostante la privatizazione: ma lo stato non vrebbe mai i soldi per comprare la rete, che è a garanzia delle banche.
Quello che hanno tentato invece gli altri esponenti del governo su Autostrade è un esproprio senza risarcimento; ma né lo stato ha le risorse per gestire direttamente Telecom a Autostrade, né privati così navigati si farebbero mai gabbare da qualche incompetente. Quando la concessione venne data ai Benetton si trattava di una delle famiglie più potenti di italia e si può essere certi che i politici che la favorirono non erano del tutto disinteressati.
 
 
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

16-01-2019
Il piano della May. rigettato ieri era uno zuccherino per la Commissione Europea. Ancora presto per comprare in Gran Bretagna, occorre attendere la decisione sull'articolo 50
14-01-2019
La politica dei dazi sta ottenendo i peggiori effetti possibili per il commercio mondiale
08-01-2019
Solo due giorni fa la stampa titolava che i Malacalza erano pronti all'aumento. Ora prima garanzia, poi (inevitabile) ricapitalizzazione con soldi dei contribuenti.
04-01-2019
Imbianchini, Fisioterapisti, Idraulici, Meccanici, alcune delle categorie con cui ho avuto a che fare dall'inizio dell'anno. O senza fattura o niente prestazione
19-12-2018
Su una cosa Salvini e Di Maio avevano ragione: anche in Europa, pur di non perdere la poltrona più interesse ad accordi di facciata che a costruire una vera Unione: la Legge di Bilancio se approvata nella versione che pare Bruxelles accetti, condanna l'Italia a anni di pesante recessione.