Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
26-07-2010

Stress test, fumo negli occhi

91 le banche analizzate in 20 paesi. Il portafoglio oggetto delle simulazioni preso in considerazione per valutare la tenuta dei rapporti patrimoniali e' solo quello cosiddetto di "trading", ovvero quello che le banche non intendono tenere a scadenza. Escono quindi dalla possibile svalutazione degli attivi tutte le obbligazioni bancarie, a lungo termine dei paesi a Rischio e le partecipazioni "strategiche" (tipo la Roma calcio per Unicredit).
Come se non bastasse, in alcuni paesi si e' ragionato, come ipotesi peggiore, su un tasso di occupazione stabile o in crescita e su un mercato immobiliare i leggera ripresa.
Riteniamo dunque che dopo una breve ondata di ottimismo il mercato ritornera' a penalizzare le banche.
Il test che e' stato condotto non parla tra l'altro di cosa succede a tutte le altre banche che hanno deciso di non parteciparvi, come le LandesBank tedesche e diverse casse spagnole.
Cosa curiosa poi in Italia ne escono meglio le due grandi, che sicuramente hanno una quota di portafoglio immobilizzato, quindi non riportato a prezzi di mercato, piu' significativo.
Questo titpo di comunicazione ha il fiato corto: quando il mercato iniziera' a sommare alcuni degli elementi qua sopra la cura sembrera' peggio della malattia.

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Altri articoli da questa sezione

15-04-2019
Bpm colloca una obbligazione richiamabile ogni cinque anni con cedole semestrali delL'8,75%: le banche le emettono quando non riescono a fare aumenti di capitale
10-04-2019
Quando succede vi saranno meno euro in circolazione
08-04-2019
Qualcosa di profondamente irrazionale sta succedendo sui mercati obbligazionari e vedrà correzioni violente: questa la settimana forse decisiva per le sorti delle valute
04-04-2019
Secondo il Financial Time già forse a partire dalla prossima riunione del dieci, la BCE potrebbe annullare la tassa implicita che le banche pagano sui loro depositi presso l'istituto centrale. Poco meno di duecento miliardi di euro già depositati dal sistema bancario, che potrebbero aumentare con questa idea. La carenza di euro in circolazione aumenterebbe molto e dovrebbe senza indugio spingere l'euro al rialzo e scoraggiare le grandi fusioni bancarie
02-04-2019
Molte polemiche sulle previsioni di crescita diffuse da Oc se e Confindustria, ma sono addizioni e sottrazioni, non elucubrazioni