Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
31-05-2017

Visco, Propaganda e Bugie di Fine Mandato

Stamane a Carige viene sfiduciato l'amministratore delegato da Malacalza che lo ha voluto solo poco tempo fa.

Valutare il portafoglio delle sofferenze è difficile e le agenzie di Rating si basano su quello che dicono gli amministratori delegati, non fanno alcun controllo, quindi davvero non servono a molto.
Ma i numeri sparati da Visco stamane, che vedremo con ogni probabilità allla testa di qualche istituto di credito a breve, sono davvero una presa in giro. Eppure sono in molti a crederci ancora o a far finta di crederci per convenienza.

Se solo di venti milardi si dovesse trattare e gli ottanta miliardi netti di sofferenze in portafoglio alle banche sono mediamente valutati al quaranta per cento, vorrebbe dire che vi è un mercato per comprare l'intero pacchetto al trenta per cento.
Ma allora perchè fare norme ad hoc per infilarli nel portafoglio dei clienti dei fondi pensione e di Poste Vita. Anche a Carige, il consiglio che fui poi citato per un miliardo di danni da Malacalza e soci aveva detto nel giorno dell'insediamento del nuovo AD che oggi viene licenziato che era tutto a posto. 
Per finire atto di auto assolouzione completa: la Banca d'Italia avrebbe fatto quello che doveva fare, incluso probabilmente non sollevare obezioni all'intervento di Atlante che un anno fa la stampa proclamava "avere messo in sicurezza il sistema".

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

21-07-2017
Nell'investire fuori dall'area euro oramai bisogna guardare ad aree dove il rischio di cambio è minimo. In Europa fuori dall'Italia ci limiteremmo ai titoli quotati allo Xetra, di cui al portafoglio Xetra ExtrAdvice
20-07-2017
Conferenza stampa di un burocrate attaccato alla sua sedia
05-07-2017
Che coinciderebbe con un ritracciamento della borsa
05-07-2017
L'approvazione della BCE è subordinata allo smaltimento delle sofferenze di cui Atlante prende solo un pezzo e che si presume verranno sistemate entro la metà del 2018. Questa volta forse il mercato se ne accorto
02-07-2017
Di europeista non c'è niente nel nuovo presidente francese, dopo l'ultimo attacco ai paesi dell'Est sulla norma che prevede che i lavoratori emigrati possano pagare contributi nel loro paese di origine