Cerca:
File Icon Versione per stampa
Segnala un amico




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia
23-11-2017

Schultz, No Alla Grande Coalizione, Anzi Si

I politici sono uguali dappertutto https://www.bloomberg.com/news/articles/2017-11-23/germany-s-spd-said-to-be-open-to-talks-on-new-merkel-government e dopo un paio di mesi di melina arriva l'apertura di Schultz "per senso di responsabilità" dopo averla esclusa categoricamente solo qualche mese fa http://www.finanze.net/news-elezioni-tedesche-area-euro-molto-indebolita-4900.html .
L'accordo arriverà presumibilmente, molti dicono che nuove elezioni daebbero esattamente lo stesso risultato ma è probable che si tema che non sarebbe così. Non vi è una possibile linea comune tra l'eurpeismo di facciata di Schultz, che assomiglia a quello di Macron e la volontà di riportare il sistema finanziario a regole sostenibili, di cui la merkel si fa sempre più interprete. Un governo che nascesse così si troverebbe a discutere qualsiasi decisione in Parlamento all'italiana.
 

Segnala un amico

Your email address *
Inserisci l'indirizzo email a cui vuoi segnalare *
 


Commenta (0 commenti)

Devi effettuare l'accesso per vedere i commenti

Altri articoli da questa sezione

22-10-2018
Terza azienda di rilievo, dopo Guzzini e Versace che se ne va all'estero in poco tempo. In positivo nelle aziende non quotate vi è molto valore in Italia, in negativo lo sviluppo non si fa più in Italia
18-10-2018
Dei giorni scorsi le dichiarazioni dell'amministratore delegato di Psa sul vero livello di inquinamento della auto elettrica; disastroso calo delle vendite in Europa
15-10-2018
Difficile la Prossima Commissione Europea dia supporto ai piani dell'esecutivo italiano
10-10-2018
Proteste per il mantenimento dei livelli occupazionali in una banca tecnicamente fallita e che non ha nessuna possibilità di rilancio con quello che è successo a Genova. Unito agli sgravi a ch investe in Btp e alla rottamazione un segno che nulla è cambiato con questa compagine di governo
01-10-2018
Dl primo ottobre rincari del 7,6% della luce e del 6,1% per la elettricità. Da qui parte delle coperture per la manovra scellerata dell'esecutivo. Che inoltre creano inflazione dunque aumento dei tassi