Cerca:
File Icon Versione per stampa




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia

Analisi titoli


14-10-2016
Titolo molto penalizzato dalle accuse di dumping australiane, ottimo valore,
13-10-2016
Fuori da qualsiasi valutazione fondamentale, l'azienda potrebbe diventare l'unita' produttiva di uno dei centri di terapie geniche piu' interessanti al mondo
13-10-2016
Evidente che non vi siano investitori industriali, i blocchi passano a sconto sul mercato. Se ne vanno cosi' i due terzi del principale generatore di cassa del gruppo. Ora il titolo di Fineco diventa invece piu' interessante
11-10-2016
Insostenibile il modello di business di queste testate
11-10-2016
La direzione rimborsa parzialmente le spese a chi va a votare segno che senza voto capitario l'operazione non avrebbe successo. Incredibile, il consenso delle tre sigle sindacali, che non si capisce bene quali lavoratori intenderebbero cosi' salvaguardare
06-10-2016
Venezuela, Russia, Arabia Saudita sono in posizioni talmente critiche da far ritenere che l'aumento die prezzi del greggio sia sostenibile. Il fotovoltaico ne sarebbe il beneficiario principale
05-10-2016
Alcuni media riportano dello scetticismo dei dipendenti, che pero' subiscono enormi pressioni interne. Forse solo i pensionati possono evitare questo ulteriore danno al sistema bancario italiano. La "soluzione" all'italiana per il sistema bancario finora e' quella di inquinare aziende relativamente sane per lenire i problemi di quelle malate. Se l'operazione avesse senso industriale bisognerebbe passarla alle assemblee dopo l'abbandono del voto capitario, ovvero quando il voto fosse davvero libero.
29-09-2016
Altro settore che benficia di questo taglio Opec è il packaging. Numeri incredibili per questa piccola azienda, ma poco liquido adatto solo a chi puo' tenere il titolo per mesi
29-09-2016
Non solo petrolio, ma fotovoltaico, fertilizzanti. Dollaro probabilmente debole sul rafforzamento del greggio
27-09-2016
Mai incluso nelle nostre liste, situazione speciale che potrebbe risolversi in una cessione per i motivi enunciati nella nostra newsletter dello scorso fine settimana. Ieri voci di interessi cinesi e titolo in netta controtendenza
23-09-2016
Nostra migliore scelta insieme a Digital Brothers (portafoglio Italia +7% da inizio anno contro meno 20% del mercato), come nel caso di Moncler la cessione da parte della proprietà in un settore dove marchi come Pineider e Smythson sono in fase di rilancio, non ci sembra positiva per il titolo. Interessante il titolo del compratore D'Ieteren, belga, proprietario di CarGlass e rcente venditore di una quota in Avis Europe
21-09-2016
Nel presumibile rimbalzino cui si assisterà dopo il probabile nulla di fatto sui tassi stasera, vanno sfruttate occasioni per liquidare posizioni in aziende difficili da risanare
16-09-2016
12,8 volte l'EBITDA, CdP trasferisce progressivamente i propri buchi sui risparmiatori; brutto colpo per i detentori di azioni e i correntisti di Poste che si vedono affibbiata una partecipazione a poco meno di trenta volte gli utili del 2015 (dei 73 milioni 49 sono stati distribuiti agli azionsiti in aprile scorso).
09-09-2016
Accordo Russia e Iran e debolezza del dollaro con cui il prezzo del petrolio è inversamente correlato. Una idea di investimento, con questi mercati bisogna guardare ai fondamentali anche per vendere allo scoperto, se se ne ha la possibilità
06-09-2016
La famiglia ha lasciato sostanzialmente l'Italia con il beneplacito della politica dopo che il gruppo è costato decine di miliardi di Cassa Integrazione agli Italiani. Allora celebrata dall'amministratore delegato di Borsa Italiana come un grande caso di successo, oggi Italia Independent ha più debiti che fatturato. Queste sono le situazioni dove le banche fanno i veri buchi, non il mutuo alla famiglia di operai. Il lock-up per gli azionisti che quotano dovrebbe essere molto più lungo.
06-09-2016
La comprammo che vendeva a cinque volte gli utili ora tratta 55 volte gli utili
02-09-2016
Anche su Generali, oltre che su Unicredit, si concentreranno le pressioni di vendita dei grandi gestori di fondi a prescindere da quello che pensano sul titolo
01-09-2016
Tutti i fondi esteri che si parametrano all'indice dovranno vendere attenzione a questi falsi segnali
31-08-2016
Sentiamo solo aspettative di grande rialzo sulla borsa italiana. Avendo opposte visioni guardiamo comunque a società di valore e sicuramente in un mercato dove i flussi possono sovrastare i fondamentali possiamo sbagliarci
24-08-2016
Di queste "notizie" o più probabilmente false notizie ne sentiremo parecchie nei prossimi mesi sulle banche italiane. Unicredit potrebbe uscire dagli indici europei, possibilità di pesante caduta nelle prossime settimane
23-08-2016
Tra le poche società del listiNo a registrare margini in crescita, con larga parte del fatturato all'estero
19-08-2016
La velocità delle indagni su Profumo e Viola misura dell'appoggio politico e del ruolo della magistratura
09-08-2016
Il rating a lungo termine confermato a B- da Fitch ieri per MPS spiega perchè è impossibile cartolarizzare sotto garanzia GACS le sofferenze dell'istituto nonostante Atlante dirotti circa un milione di euro (nessuna informazione su da chi arrivano gli altri soldi) alla tranche spazzatura. Media sempre meno trasparenti nei confronti dei risparmiatori.
03-08-2016
Evidentemente convinti che la non applicabilità del bail-in li ripari dai rischi. Utile lordo a +29% per effetto della vendita della quota in Visa Europe e al netto di poste straordinarie +4%. Polizze assicurative, l'area più pericolosa per i risparmiatori (reditività prima delle imposte di circa il tre per cento per Poste, impossibile che il risparmiatore guadagni), a undici miliardi. Sarà proprio da Poste Vita che verrà il contributo per Atlante. Sospetto il decremento di 1,6 miliardi della posizione finanziaria dovuto in larga parte all'adeguamento del "fair value" degli strumenti finanziari in portafoglio, circa 150 miiardi, che fa pensare all'uso di derivati forse a copertura del contenuto delle le polizze.
02-08-2016
Le banche che garantirebbero pretendono prima lo smaltimento delle sofferenze, ma non c'è un mercato per quelle oggi coperte dal prestito ponte, a meno che le agenzie di rating dichiarino il falso. Siamo al Far West, meglio guardare fuori dall'Italia (tutti i portafogli sono aggiornati a ieri, meno l'Italia che aggiorneremo in mattinata)
[«] [<] 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 [>] [»]