Cerca:
File Icon Versione per stampa




Lavoro nel mondo
Lavoro in Italia

Consulenza


23-03-2018
Banche italiane e ora americane, alimentari, titoli della tecnologia americana più a rischio, lì concentriamo le nostre vendite allo scoperto. Titoli cinesi quotati a New York che esportano poco in America interessanti
22-03-2018
Molta chiarezza da parte del nuovo governatore, ma il mercato decide di capire il contrario. Crediamo reazione di brevissimo
16-03-2018
Il fondo Elliott, chiaramente imboccato da qualcuno, titolo da vendere pesantemente su questi rialzi
13-03-2018
Via anche Tillerson, sono rimasti solo Trump e Ross a fare affari con le loro aziende. Borse completamente insensibili all'etica della politica
13-03-2018
Cambio di rotta di Trump che prima promuove e ora blocca la più grande fusione della storia nel campo della tecnologia. Se vuole negoziare con i Cinesi deve andare con l cappello in mano
12-03-2018
Tesla ferma una settimana la produzione del modello 3 "per miglioramenti nella capacità produttiva", il figlio del fondatore di Qualcomm lascia sulla ipotesi di fusione con Broadcomm. I prossimi casi probabili Nvidia e Netflix. Gli analisti in questi anni di liquidità facile hanno costruito storie bidone con cui si arricchiscono le loro case ma che tolgono capacità critiche agli investitori. Fiat Chrysler la più celebrata sul mercato italiano
08-03-2018
Dal comunicato viene rimossa la frase in cui si ipotizzava che il QE potesse ancora aumentare. Coraggio zero, e conferenza stampa di bassissima qualità, ma i Tedeschi hanno messo dei paletti
08-03-2018
Spuntano improbabili fondi americani a sistemare operazioni che rischiavano di essere smontate nel caso di governi fuori dai vecchi giochi. Non vi è da lasciarsi ingannare dalla reazione di borsa di questi giorni. Tim e Mediaset corrono squallidamente a cercare di unirsi prima che il nuovo governo possa bloccare il peggior monopolio di sempre. Si capisce perché i partiti abbiamo voluto tutti i venti giorni per convocare le Camere
08-03-2018
La Germania nicchia sulla candidatura di Weidmann alla Bce, temendo che l'Italia chieda concessioni in cambio.
07-03-2018
Dimissioni di Cohn, ora lo scontro con l'Europa difficile da evitare. Il diversivo della Nord Corea e la manipolazione evidente ieri sul mercato italiano offrono l'occasione di alleggerire le posizioni azionarie
06-03-2018
Mentre Trump medita sulla rivolta dei Repubblicani alla proposta di tariffe e Tajani si copre di ridicolo (ancora) con la minaccia di adire alla Corte se le regole sulle sofferenze bancarie saranno adottate
06-03-2018
Rinviata l'adozione d principi contabili corretti, le compagnie potranno continuare a raccontare storie di rendimento impossibili
05-03-2018
L'asse Mediaset Telecom Vivendi ora molto difficile.
28-02-2018
L'intervento di Draghi dI due giorni fa riporta il mantra di sempre: crescita economica forte ma l'inflazione anche se non c'è arriverà. Fino alla probabile nomina di Weidmann non è pensabile alcuna decisione significativa, se non l'adozione delle nuove norme di contabilizzazione per le sofferenze bancarie
23-02-2018
E' oramai quasi un anno che sconsigliamo di investire sulla borsa italiana. La spinta dei Pir è finita e i prezzi delle banche soggette ad aumento sono tra il venti per cento e un quarto più bassi dalle operazioni
22-02-2018
I verbali della Fed di ieri sera si riferiscono alla ultima apparizione della Yellen, ma almeno sino al primo intervento di Powell influenzeranno pesantemente le borse
21-02-2018
Tra quelle di ieri e quelle di giovedì duecentocinquanta miliardi di nuove emissioni, le più grandi della storia
20-02-2018
Arrestato per corruzione il governatore della banca centrale di Latvia e rappresentante alla Bce del paese, un ministro spagnolo alla vice presidenza della Bce (non era mai successo). Sempre più una segreteria dei Tedeschi, credibilità al nadir. Fuori dalla Germania in area euro difficile investire
18-02-2018
La società delle nostre selezioni emergenti (del genero di Pinochet...) produce il venti per cento del litio mondiale. Ora Potash deve vendere il suo cinque per cento per fondersi con Agrium
16-02-2018
Col decennale che viaggia al 2,92%, il mancato accordo ieri sera sulla immigrazione al Senato Americano, le politiche economiche di Trump appaiono sempre più irrealizzabili. E una crisi finanziaria profonda, in Occidente, sembra sempre più probabile. Se si drogano i mercati poi si rialimenta il fenomeno Bitcoin e quello i banchieri centrali non se lo possono permettere
15-02-2018
Insieme a Tesla il titolo più sopravvalutato del listino americano
15-02-2018
Ogg molti interventi di esponenti della Bce ma servono azioni concrete per arginare la deriva dei cambi e il potenziale impatto devastante per le economie mondiali delle misure messe in campo da Trump
14-02-2018
Imprevedibili gli interventi della banca centrale oggi in cinque minuti a girare entrambe i mercati, sopprimendo qualsiasi razionalità . Ma la volontà è chiara, e finirà in una asprissima guerra commerciale
14-02-2018
L'inflazione accelera negli Stati Uniti per il dollaro debole, ma le vendite al dettaglio crollano perché la crescita nelle fasce meno abbienti è bassa.. Siamo in mano a politici scellerati, solo preoccupati della borsa
13-02-2018
Vi sono senz'altro buone occasioni ma i mercati asiatici non seguono mai le fiammate di New York, guidate dalla Fed. Conferma di Kuroda, che ha osato in un paio di occasioni dire quello che pensa, a rischio. Abe cercherà con ogni probabilità di sostituirlo con qualcuno di ancora più asservito al mantra delle politiche monetarie facili.
[«] [<] 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 [>] [»]